•  
       HOME       DESTINAZIONE       ATTRAZIONI       ATTIVITÀ SPORTIVE       GASTRONOMIA       SPIAGGIA       OFFERTA       CONTATTI       PRENOTAZIONI   
     

       ZADAR/ZARA CAPOLUOGO DELLA REGIONE ZARATINA

    I primi villaggi nella Regione zaratina si fondarono nelle zone adatte per la vita dell’uomo ossia nel pieno centro della costa croata. La Regione è circondata da innumerevoli isole, fiumi, porti protetti con il retroterra ricchissimo e con un clima favorevole. La città è spesso stata attaccata e distrutta da molti eserciti, però è anche stata sempre ricostruita.

    La città di Zara vive la propria vita ormai da tre mila anni. Il primo documento scritto risale al secolo IV, mentre le prime tracce materiali al secolo IX a.C. 

    I primi abitanti erano le tribù dei Liburni, mentre, dopo la conquista romana, acquista il carattere di una città. Agli inizi del VII secolo diventa il capoluogo della Dalmazia e manterrà questo titolo fino al 1918.

    Oltre a Zara come il centro della Regione nonché la destinazione storica di massima importanza, nella Regione zaratina bisogna altrettanto distinguere Nin, la più antica città reale croata e il luogo in cui venne alla luce lo stato croata nonché il luogo dove risiedono i vescovi. Da menzionarsi sono anche Biograd, una volta la città d’incoronamento e la città di Pag fondata secondo il progetto di Juraj Dalmatinac che così divenne la città – monumento all’urbanesimo.


       LA CITTÀ DI ZARA

    Per il suo patrimonio storico-culturale Zara appartiene alle città croate più interessanti. Tra i monumenti culturali più importanti si distinguono:

    • La chiesa di San Donato del IX sec. – esemplare unico in Europa,
    • Il Foro del I sec., il periodo dell'imperatore Augusto – il più grande foro sulla costa adriatica orientale,
    • Il monastero di San Francesco con la tesoreria e la più vecchia chiesa gotica in Dalmazia,
    • La Cattedrale di Santa Anastasia del XIII sec., un capolavoro dello stile romanico in Croazia con pavimento a mosaico del V sec.,
    • La chiesa di San Grisogono del XII sec. appartiene ai più bei esemplari dello stile romanico in Croazia,
    • il campanile di Santa Maria del 1105, un bel esempio dello stile romanico fatto erigere dal re ungaro-croato Koloman,
    • La chiesetta di San Pietro e Andrea il vecchio del V-VI sec,
    • Lo scrigno di San Simeone con il corpo del santo, uno dei più meritevoli esempi di oreficeria medievale in Croazia,
    • Le mura della città con la possente Porta della Terraferma nello stile rinascimentale del XVI sec.,
    • La Porta Marina che ingloba frammenti di un arco romano,
    • l'Esposizione permanente di arte sacra dove primeggiano oggetti sacri dorati nella forma di reliquiari e quadri dalle chiese di Zara e dei dintorni.

       CITTÀ DI BIOGRAD

    Come città croata si menziona già nel X secolo fino al XII secolo quando nella stessa fu incoronato il primo re  croato-ungherese Koloman.
    Oggi Biograd è una città turistica tipica che grazie alla sua stupenda posizione nel centro del Canale di Pašman è diventata un importante centro nautico nonché la sede e il crocevia dei navigatori di tutta l’Europa.

    Oltre alle sopraccitate località attraenti, gli ospiti possono godere di un’opportunità unica di visitare in macchina, optando per una gita giornaliera lungo la costa, le vecchie città dalmate che abbondano di monumenti storico-culturali come ad esempio: Šibenik / Sebenicco (55 km) con la famosa cattedrale di S. Giacobbe dal secolo XV, Trogir /Trau (115 km) nota come città-museo che chiamiamo anche “La piccola Venezia” e che vanta più di 2800 anni di storia e vita sull’isola collegata con il terraferma per mezzo di un ponte. Trogir è oggi la città –monumento dichiarata il patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. La città di Split /Spalato (130 km) è il monumento al patrimonio culturale con il famoso palazzo dell’imperatore romano Diocleziano costruito come villa 17 secoli fa, ma anche con molti altri monumenti culturali.

    Gli ospiti – fedeli con i loro bisogni religiosi, soprattutto cattolici, hanno a loro disposizione una serie di costruzioni religiose in ogni luogo, mentre la cappella più vicina dista 400 metri dalla vostra destinazione.


       PARCHI NAZIONALI

    Sv. Petar / San Pietro dove è situata la casa è circondato da 5 parchi nazionali:

    • Plitvička jezera / Laghi di Plitvice (140km)
    • Slapovi Krke /Il Parco Nazionale di Cherca (60km)
    • Paklenica (60km)
    • Sjeverni Velebit / Velebit Settentrionale (150km)
    • Kornatski otoci / Isole di Kornati – che si possono raggiungere in nave in una o due ore di viaggio.

       PARCHI DI NATURA

    Telašćica (una baia inserita nell’isola di Dugi otok)

    Vrana lake (10km) – è il lago naturale più grande della Croazia e un importante località ornitologica dell’ Europa dove vivono, permanentemente o occasionalmente, circa 224 specie di uccelli.

    Il lago è ricco di pesci d’acqua dolce dei quali si distingue la specie mediterranea biologicamente importante di nome “crvenperka” (scardola).

    Velebit – il monte che l’UNESCO ha inserito nella rete mondiale di biosfera (Programma l’uomo e la biosfera). 

    La visita ai parchi nazionali, parchi di natura ed altre località affascinanti rimangono a lungo nel ricordo dei visitatori.